Cerca
Type & hit enter to search
Lingua:

Chi Cheng migliora continuamente

Segni di miglioramento per Chi Cheng: questo il risultato di un checkup dello scorso 19 maggio a cura del dottor Joseph Nguyen, il quale ha seguito per filo e per segno la situazione durante gli ultimi otto mesi annotandone tutti i progressi.
Il dottore ha infatti scritto sul proprio registro dei progressi che “Cheng ha mostrato segni di miglioramento delle funzioni neuronali e miglioramenti dell’attenzione. Incremento anche delle risposte a stimoli verbali. Movimenti diretti con uno scopo, visti ed osservati”; in poche parole un bollettino molto positivo ed incoraggiante, associato ad una evidente espressione di soddisfazione del dottore descritta da Mae, la sorella di Chi Cheng: “quando è entrato nella stanza ha guardato Dai [Cheng] ed è rimasto meravigliato”, ha detto Mae, “Non ci poteva credere. Ha visto un uomo svegliarsi.”
Il bassista dei Deftones sta seguendo un protocollo di cure elaborato da due grandissimi specialisti, il dottor DeFina – capo e fondatore dell’International Brain Research Foundation – assieme al dottor Jonathan Fellus, direttore del Brain Injury Services al Kessler Institute; il dr. DeFina in particolare ha una percentuale di successo elevatissima, 84%, nel risvegliare i pazienti da situazioni di coma semi-cosciente o addirittura vegetativo. Una percentuale impressionante, tenendo conto che il tasso nazionale medio di successo si aggira tra il 3% ed il 7%.
DeFina ed altri colleghi sono anche stati ospiti durante la trasmissione di MTV “True Life – I Have Traumatic Brain Injury”, dopo il quale il dottore stesso ha dichiarato a Gina Blackmore di “One Love For Chi” che i tre pazienti mostrati nell’episodio dello show sono stati tutti in grado di tornare a parlare e camminare mostrando segni continui di miglioramento, e loro erano nelle stesse condizioni, se non peggiori, di Chi Cheng.
La notizia è naturalmente molto incoraggiante, ma vi è prima di tutto la necessità che Chi Cheng continui a seguire tutte le cure specialistiche: per questo motivo continua la raccolta fondi a favore del bassista tramite il sito
www.oneloveforchi.com, con lo scopo non solo di permettere la continuazione delle cure del dr. DeFina ma anche di mantenere il bassista in cura presso le migliori cliniche del Paese.