Cerca
Type & hit enter to search
Lingua:

Chino al telefono: Siamo al sicuro

CBS13 Sacramento ha raggiunto il padre di Chino, e l'hanno contattato per telefono, è salvo nella stanza di hotel dopo gli attentati a Parigi.

Chino ha detto che era fuori a cena quando ad un certo punto ha sentito degli spari. La security ha deciso di riportare lui e la sua famiglia in hotel. Ha detto anche che due persone della band stavano ascoltando il concerto al Bataclan, e fortunatamente hanno lasciato il locale poco prima che avvenisse l'attentato.

"Si, siamo al sicuro" ha detto. "Fino a ieri avevamo in programma di suonare al Bataclan. Un paio di persone della band sono andati al concerto, e dopo le prime canzoni hanno lasciato la sala concerti. Sono usciti e ora sia la band che la crew è salva. Quindi, siamo qui, rinchiusi nella stanza d'hotel. Dicono a tutti di stare all'interno e di non uscire, perchè stanno ancora… le forze dell'ordine si stanno ancora dispiegando mentre parliamo."

Chino ha detto che la sua missione ora è di allontanarsi da Parigi il prima possibile, per portare lui e la sua famiglia fuori. Il problema è che il presidente Francese ha dichiarato lo stato di emergenza e ha chiuso tutte le frontiere. Chino ha detto che domenica dovrebbero essere in Germania, dove sono in programma vari concerti la prossima settimana, ma non è chiaro che cosa accadrà dopo gli attacchi di ieri.

Una vera tragedia per le persone rimaste ostaggio dei terroristi alla sala concerti, alcuni sono riusciti a rifugiarsi al piano superiore, un centinaio invece sono stati giustiziati uno alla volta, prima dell'irruzione della polizia.

AGGIORNAMENTO:

The SacramentoBee (link), quotidiano di Sacramento, ci informa che Stef era al Bataclan insieme ad una persona della crew, Juan Gonzalez.

In un messaggio di testo Abe ha detto che l'hotel dove risiedono è situato vicino al luogo di uno degli attentati.