Cerca
Type & hit enter to search
Lingua:

Chi Cheng a tutto campo

Per anni i fans dei Deftones hanno dovuto per forza di cose cercare nell’etere rarità come la cover di Sade “No Ordinary Love”, “Sinatra” degli Helmet, “Please Please Please Let Me Get What I Want” degli Smiths e la domanda rivolta alla band è sempre stata la stessa: “Quando metterete queste canzoni su un vero album?”
A questa domanda risponde Chi Cheng, bassista dei Deftones: “Non volevamo costringere ancora i nostri fans a cercare di procurarsi quelle canzoni in altre maniere, così abbiamo fatto in modo di renderle accessibili a tutti. Allo stesso tempo volevamo realizzare qualcosa che potesse celebrare in maniera adeguata i nostri 10 anni dalla pubblicazione di ‘Adrenaline’.”
Come sapete, “B-Sides & Rarities” contiene un DVD con tutti i video della band assieme a footage inedito, più realizzazioni acustiche di Change (In the House of Flies)” e “Be Quiet and Drive (Far Away)” assieme ad una rivisitazione di “Teenager”.
Mancano all’appello però altre deliziose chicche che i Deftones hanno spesso regalato live ai fans: “Sweetest Perfection” e “To Have and to Hold dei Depeche Mode, “Night Boat” dei Duran Duran, “Milk” dei S.O.D. e altre cover degli Weezer come “Say It Ain’t So”, “In the Garage”, “Holiday” e “Tired of Sex.”
“E’ vero, le suoniamo sempre dal vivo, ma non le abbiamo mai registrate. Non vogliamo rischiare di ‘bastardizzare’ una band che amiamo così tanto. Sarebbe imbarazzante.”
Di tutte le tracce sul disco, le preferite di Chi sono “Simple Man” e “If Only Tonight We Could Sleep”: “C’era molta tensione perchè la dovevamo eseguire di fronte a loro. Eravamo nervosi. I Cure erano seduti di fronte a noi, ed il nostro stato d’animo era ‘Ok, non odiateci dopo di questo!’. Ma dopo che abbiamo suonato loro avevano un atteggiamento tipo ‘siete gli unici che ci hanno reso giustizia’.
Inoltre, Cheng ha affermato che Chino Moreno si trova in studio a registrare le vocal tracks per una dozzina di canzoni per il nuovo album dei Deftones: “L’importante è che Chino le faccia bene. E’ la maniera Deftones. Non è la più veloce, anzi spesso richiede un sacco di tempo. Addirittura qualche mese fa pensavo ci fossimo sciolti. Chino ci ha messo un bel pò, ma le cose che ho ascoltato sono assolutamente fantastiche. Ogni tanto mi viene di arrabbiarmi con lui, ma poi sento un pezzo di canzone e penso ‘ok, è molto bello’ e mi dico che non importa quanto tempo richiede, l’importante è che lo faccia così bene. L’album sarà pronto il più presto possibile, non vedo l’ora di tornare in tour.”
Al momento Chino sta lavorando senza un produttore, e a quanto sembra il disco non sarà così heavy come invece dichiarato tempo fa dallo stesso Chino Moreno.
“So che ci sono cose molto heavy, le più heavy che abbiamo mai fatto. Ma so anche che è un disco dei Deftones, per cui ci sono anche cose molto soft. Molte belle melodie…il nostro ultimo album era veramente cupo. Questo al momento è più alla ‘White Pony’. Molta melodia, non deve essere per forza un disco heavy.”