Cerca
Type & hit enter to search
Lingua:

“Il nostro miglior album, è massiccio e ne siamo orgogliosi”

I Deftones hanno rivelato di aver fissato per il 27 aprile la data di pubblicazione del loro nuovo album, che non si intitolerà più “Eros” ma avrà un altro titolo ancora da decidere; il disco è stato registrato assieme al produttore Nick Raskulinecz (Trivium, Shadows Fall) e Chino Moreno lo ha descritto come un incrocio tra “Around The Fur” e “White Pony“ ed ha inoltre rivelato che l’incidente occorso a Chi Cheng ha portato la band sull’orlo dello scioglimento: “Abbiamo onestamente pensato che dopo questa cosa successa a Chi Cheng non saremmo riusciti a continuare” ha dichiarato Chino a Noisecreep “ci siamo sentiti così per un pò di tempo. Ma ci sono cose più grosse e migliori per noi e siamo stati fortunati abbastanza da trovarci insieme e parlarne, trovando qualcosa per noi.”
Per quanto riguarda il nuovo album, il cantante ha dichiarato “Abbiamo per ora messo da parte ‘Eros’ [registrato con Chi Cheng e prodotto da Terry Date, ndGB], abbiamo assoldato Nick Raskulinecz ed il nostro amico Sergio Vega come bassista, ed in due mesi abbiamo registrato un intero nuovo disco. Onestamente penso sia uno dei migliori, se non il miglior album che abbiamo mai fatto. Per esempio, il mio preferito finora è sempre stato “Around The Fur” – che è stato scritto e registrato in quattro mesi – perchè è stato il più veloce, facile e divertente album che abbiamo fatto. Questo nuovo disco ha tutto ciò.”
Infine non potevano mancare due parole sul supporto e sulla vicinanza fornita dalle altre band per aiutare Chi Cheng, donando memorabilia da vendere all’asta e partecipando alle serate organizzate proprio dai Deftones; gente come Metallica, Tommy Lee, System Of A Down, Linkin Park, Slayer, Cypress Hill, Dillinger Escape Plan, Blink-182, Him ed altri ancora hanno tutti cercato di mostrare la propria vicinanza alla questione. “Ha significato molto per noi avere persone, amici di Chi e nostri che hanno fatto parte delle nostre vite cercare di aiutare Chi” ha detto Chino Moreno “è stata una sorta di celebrazione, tutte queste persone riunirsi assieme per gridare ‘guardate, stiamo cercando di fare il meglio per rendere questa situazione positiva.”
Chino Moreno ha inoltre parlato del nuovo album anche con il giornale inglese Metal Hammer dichiarando: “le parti heavy vi faranno scoppiare il cervello, ma la cosa più grande di questo lavoro è che ha un suono massiccio. Ha il nostro sound tipico, ma è comunque diverso dagli altri nostri album. Noi sappiamo solamente di avere un album killer del quale siamo orgogliosi. Capirete quando lo ascolterete.”