Cerca
Type & hit enter to search
Lingua:

Intervista a Sergio: Deftones e Quicksand

Il Nostro Sergio intervistato da Faster Louder (link), sono state tralasciate le parti riguardanti il nuovo album, il Big Day Out ed Eros, confermando le risposte avute nelle due interviste precedenti a Frank ed Abe, qui possiamo capire un po' di più sui Deftones e sui Quicksand.

Faster Louder

Com'è stato il tuo ultimo dell'anno e hai qualche buon proposito?

[Ride] No, nessun buon proposito attualmente. Però abbiamo passato un bel periodo. Una parte della mia famiglia vive nell'ovest del Massachusetts, sono in un posto alto, c'è stata molta neve e c'era molto freddo. Ho anche dei familiari a Porto Rico, e si alternano tra i due posti, abbiamo passato molto tempo assieme parlando delle drastiche differenze di temperatura e delle nostre esperienze. È stato divertente.

C'era molto materiale dei Deftones già uscito quando sei entrato nella band ovviamente, c'è qualche canzone che non ti piace?

[Ride] Sai, è divertente, perchè penso che quando suoni una canzone è molto differente dall'ascoltarla, e finisci per comprenderla in un modo diverso. Perdi la tua obbiettività. C'erano delle canzoni con cui ero più familiare quando sono entrato nella band, mentre altre ho dovuto impararle. Ho tutti gli album e avevo suonato con la band qualche volta, ma si, non c'è obbiettività dopo tutto. Mi piacciono molto gli altri della band e mi piace molto tutto il materiale perchè mi piacciono le persone.

Sergio Vega @ Big Day Out, Gold Coast - Credits: AMH Network

Dev'essere stata una circostanza difficile entrare nella band con Chi in coma, come l'avete afforntato te e la band?

Penso vada come tutte le cose nella vita reale: è dura, devi affrontare le cose, e ti fa pensare alla vita, ai giorni, e altre cose. Siccome tutti eravamo vicini a lui, non è una cosa che la puoi tenere divisa, perchè ogni volta che parli di un'esperienza o di un ricordo, erano sempre assieme e lui è sempre stato una parte di tutto questo.

Ci sono mai stati dei drammi per tenere le canzoni "migliori" per un side project, piuttosto che per i Deftones?

No, noi non scriviamo in quel modo. Le persone sono libere di scrivere canzoni per conto loro, ma i Deftones le scrivono insieme. Non c'è paura che qualcuno prenda qualcosa per usarla in qualche altro progetto, perchè non c'è nessuna canzone scritta da una sola persona nei Deftones.

Quindi tutti voi scrivete insieme?

Yeah! È davvero figo. E ognuno è super emozionato nel sentire cosa fanno gli altri negli altri progetti. Ci supportiamo e non c'è nessun tipo di gelosia, o regola. Ed è molto figo ascoltare come i tuoi amici mixano con le altre persone e come il suono va in modo differente.

Sergio Vega @ Big Day Out, Gold Coast - Credits: Amanda Brenchley – Metal Obsession

Cosa stanno facendo i Quicksand, in questo momento?

Abbiamo fatto qualche tour e abbiamo suonato qualche concerto qua e là, abbiamo fatto qualche festival. Siamo tornati assieme durante le sessioni di Koi No Yokan, e gli altri dei Deftones ci hanno aiutato molto. Ci hanno dato una mano a promuoverci e sono molto entusiasti e d'aiuto, e ci hanno aiutato a farci galvanizzare. È stato bello. Ci hanno aiutato nel creare l'opportunità per i Quicksand di avere uno spazio per riformarsi. Ci siamo divertiti. Vivo a New York e i ragazzi dei Quicksand per lo più vivono anche loro a New York, quindi quando siamo nei paraggi ci troviamo e gemmiamo, e quando c'è qualche opportunità di suonare in qualche show, lo facciamo, e questo è un altro progetto dove ognuno suona in qualche altra band. Non ci dà da pensare, ci divertiamo.

È passato un lungo periodo tra i Quicksand e i Deftones, forse 10 anni. Che hai fatto in questo tempo? So che hai fatto uscire un EP da solista, ma che altro?

Facevo il DJ. Ero un Dj nelle feste di New York, e stavo lavorando ad un progetto con Chris Traynor, che è nella band Bush, e sua moglie. Avevamo una band, suonavamo e basta, suonavamo nelle feste attorno New York.