Search
Type & hit enter to search
Language:

Intervista: Sergio ed Eros

Traduzione dell’intervista di oggi 15 febbraio pubblicata da Gainsborough Standard, a Sergio Vega!

C’è stata qualche aspettativa nell’entrare in una band affermata e icona come i Deftones?

No, solo entusiasmo. Siamo amici da tanto tempo, ho suonato al posto di Chi nel 1999 e ci siamo incontrati al primo “Warped tour” e le mie interazioni con loro sono sempre state molto positive.
E’ stato molto stimolante incontrare una band che è impegnata ed entusiasta in ogni concerto, e ri-entrare 10 anni dopo con quella passione intatta, è stato qualcosa in cui riesco a crederci.
Se stessi cavalcando il successo di un gruppo di persone allora non avrei capito nulla. Questa band è l’opposto di tutto questo. Sono artisti.

Quando la band ritorna nel 2010 con l’impressionante Diamond Eyes, Sergio non conobbe l’avversione e la diffidenza da parte dei fan più accaniti, ma solamente il solievo che i Deftones erano tornati più in forma di prima. Ma c’è stata la preoccupazione di come avrebbero potuto reagire i fan?

No, non mi interessa. Non mi interessa affatto. Vengo dalla scena hardcore di New York e mi sento abbastanza tranquillo. Non è mai stato a proposito dell’accettazione da parte di qualcuno, mi interessava solo essere onesto e vero. Se mi preoccupavo di pensare a come fare per rendermi “accettabile” sarebbe stato tutto falso. Non riesco a fare questo. Quello che piace alle persone dei Deftones è la loro sincerità. Se fossi stato qualsiasi cosa tranne me, non mi sarei sentito me stesso.

L’apertura della band a nuove idee e a spingere il loro suono verso altre direzioni ha reso ancora più semplice per Sergio entrare nella loro intesa quando hanno iniziato il nuovo materiale per Diamond Eyes. Tuttavia una grande parte di “mitologia” resta per l’album in cui i Deftones stavano lavorando con Chi prima del suo incidente, chiamato provvisoriamente Eros. Ma il resto della band ha mai chiesto a Sergio di mettere del suo nel materiale di Eros?

Sergio VegaNo, questo non è quello che vogliono fare. Non c’è nessun desiderio da parte di nessuno di avere me dentro Eros. Ho ascoltato qualche canzone e sono fantastiche ma c’è un’alone introno a quella musica e qualsiasi altra cosa farebbe solo del male. E’ qualcosa tra loro e Chi, non c’è niente che mi riguarda. Eros è diventato un mito per il contesto, ma sono solo canzoni molto fantastiche. La band ha molte canzoni fantastiche. Non c’è nessuna sorta di misticità o altro al riguardo, oltre al fatto che è stata la loro ultima collaborazione con Chi. Vive nel cuore di ognuno, ma ora come ora c’è emozione per questo nuovo disco e voglia di divertirsi con le canzoni che sono appena uscite.