Search
Type & hit enter to search
Language:

Deftones a Milano: Scaletta

I nostri sono in forma.

Hanno suonato per 1 ora abbondante, e lo hanno fatto in maniera sublime. Hanno avuto un’ottima tempistica. Abe e Sergio sono stati una potenza, Stef… lo sappiamo, è un muro di suono che ti trapana il cervello (in 2 o 3 occasioni si è un attimo impastato, ma per cose piccole, lo potevi cogliere se avevi l’orecchio allenato nel conoscere ogni piccola smagliatura delle canzoni da CD). Frank impeccabilmente ha accompagnano gli altri strumenti. Chino ha una buona voce, riuscendo a cantare ottimamente anche Elite, sicuramente uno dei più difficili da cantare, e posizionato verso la fine dello show, e in un paio di occasioni facendo quegli urli che sembrano non finire mai. Qui sotto la scaletta:

Diamond Eyes
Rocket Skates
Be Quiet and Drive (Far Away)
My Own Summer (Shove It)
Rosemary
Poltergeist
Digital Bath
Elite
Tempest
Swerve City
Change (In the House of Flies) – dedicata a Chi
Engine No. 9
7 Words

Deftones a Milano

Questo è un piccolo riassunto di quello che è accaduto ieri sera a Milano. Preparate il vostro racconto, le vostre foto e i vostri video. Dalla prossima settimana inseriremo la vostra esperienza nella nuova sezione Recensioni Concerti (link)